Seguici su Facebook!  Italiano English
 

Articoli

Gli articoli sul benessere scritti da Noi per Voi!!

 

PERCHE‘ ACETO DI MELE

Pubblicato il 07-05-2012


L’aceto di mele è un prodotto derivato dal succo di mele fermentato. Oltre ad essere un condimento saporito, delicato e raffinato, adatto anche ai palati più esigenti e per chi non tollera altri aceti, possiede una serie di proprietà terapeutiche di notevole importanza.

Questo agro è fortemente disintossicante, grazie soprattutto alla sua azione sulla flora intestinale per cui da giovamento in moltissimi casi, come stipsi cronica, impurità della pelle e così via, ma anche per la sua azione batteriostatica selettiva, per cui viene consigliato per esempio prima di consumare un pasto a base di pesce o altre pietanze della cui freschezza non si ha una garanzia assoluta, assumendone due cucchiaini  in un bicchiere d’acqua per prevenire intossicazioni alimentari. Pur essendo fortemente acido, l’aceto di mele è un regolatore del PH all’interno dell’organismo. Inoltre, interviene in modo favorevole sul metabolismo del calcio: previene la decalcificazione delle ossa nonché il depositarsi del calcio nei tessuti molli, dunque migliora lo stato delle ossa, dei capelli e delle unghie, nonché previene i dolori articolari specie mattutini. L’aceto di mele migliora il metabolismo delle proteine e ne facilita la digestione.

Molti sono gli usi dell’agro di mele:

Dissetare, d’estate o dopo sforzi fisici prolungati rimpiazzando i sali minerali dispersi con il sudore. Un cucchiaino di agro in ogni bicchiere d’acqua.

Mineralizzare; un bicchiere di acqua, due cucchiaini di aceto di mele, un cucchiaio di mele, un cucchiaio di polline, ripetuto un paio di volte al dì prima dei pasti, permette l’assorbimento dei sali minerali e di aumentare il tasso di calcio nelle ossa, rendendo i denti più resistenti alle carie e le unghia più forti.

Migliorare il metabolismo, adatto quindi sia per gli obesi che per i magri, per chi ha difficoltà a digerire e per rigidità e dolore articolare.

Malattie stagionali o di raffreddamento; con un bicchiere d’acqua e quattro cucchiaini di aceto si sciacqua tutta la cavità orale, si fanno dei gargarismi e poi si deglutisce.

Nausea ed Alito cattivo, semplicemente grazie ad una bevanda all’aceto di mele.  

Singhiozzo; sorseggiare lentamente un cucchiaino di aceto di mele puro.

Mal di testa; inalazioni di aceto di mele per circa cinque minuti da ripetere dopo mezzora, bere acqua ed aceto di mele, immergere un fazzoletto in una miscela di acqua ed aceto e porlo sulla fronte.

Gengive sanguinanti, tartaro; frequenti sciacqui con acqua ed aceto di mele.

Herpes simplex: per alleviare prurito e dolori applicare aceto di mele puro sulla parte più volte al giorno.

Scottature minori; applicare un po’ di aceto di mele puro direttamente sulla parte ustionata o facendo bagni d’acqua tiepida con aggiunta di aceto.

Prurito vaginale ed anale; fare dei lavaggi esterni con acqua ed aceto più volte al giorno.

Sudore notturno; praticare una spugnatura con acqua fredda e aceto di mele prima di coricarvi ed eventualmente anche la mattina appena alzati.

Emorragie al naso; inalare un preparato di metà acqua e meta aceto di mele.

 
 
I consigli e le informazioni riportate nel nostro sito, NON ESCLUDONO la consultazione ed il parere preventivo del VOSTRO MEDICO.

SiraBio

2010 - 2019 © Sira di Eredi di Simonelli Raffaele - P.IVA 03197190618 - Via Roma, 52 - 81030 - Teverola (CASERTA) - Tel. 081/8118122 - Fax. 081/5047621